Cordoni Stradali

I cordoni di porfido si ricavano da lastroni di varie dimensioni e vengono utilizzati come bordi per la formazione di marciapiedi, gradinate, bordature, ecc. Si tratta di elementi massicci, le cui parti in vista possono essere a spacco o alla sega e successivamente finite con altre lavorazioni.
A seconda delle modalità realizzative la testa (la parte superiore del cordone), il piano (la superficie ortogonale al piano di posa), il piede (la parte opposta alla testa) e i giunti (le facce che si accostano per realizzare la cordonata) possono essere a spacco o alla sega. Si originano così le seguenti tipologie di cordoni:
  • A spacco con larghezze da cm 5 a cm 10
  • A piano naturale di cava
  • Segato
  • Segato e fiammato